SOCIAL HOUSING – BOVISA

SOCIAL HOUSING – BOVISA

Obbiettivo di questi nuovi nuclei residenziali, denominati social housing, è quello di creare interazione sociale, oltre ad abitazioni. Il progetto si pone, inoltre, l’obbiettivo di inserire tipologie abitative indipendenti, all’interno di uno spazio pubblico condiviso. Architettonicamente, il rapporto con il contesto si esprime attraverso la conformazione volumetrica e la tipologia degli edifici pensati. L’area di progetto si fa carico della disomogeneità del quartiere, storicamente rappresentato da edifici a cortina, poi in parte sostituiti da fabbricati oltre i dieci piani. L’impianto storico è tuttora presente su parte di via Filippo Baldinucci, mentre, sull’altro fronte, si trovano edifici più alti, di recente costruzione. Volontà progettuale è ristabilire continuità, inserendo nuove tipologie abitative. Lo sviluppo volumetrico sfrutta la continuità dell’edificato a cortina, che si raccorda alla puntualità dell’edificio alto. Le tipologie abitative: monolocali, bilocali e trilocali, sono collocate all’interno dell’edificio a sviluppo verticale. Nelle parti a sviluppo orizzontale trovano posto duplex e villette a schiera, tipologie di natura indipendente, che difficilmente trovano posto in questi quartieri. L’eterogeneità delle unità abitative punta a favorire la comunità e integrazione. Gli spazi esterni si distribuiscono su più livelli, ognuno di essi conferisce verso un punto di potenziale socialità. Elemento insolito e caratterizzante è la promenade a quota +3.40 m, collegata al grande giardino mediante una dolce pendenza. Questa ha lo scopo di rendere armonico lo spazio esterno ed allo stesso tempo permette l’inserimento di tipologie ad accesso indipendente al primo piano. La soluzione è esplicitamente inspirata al concetto di ballatoio, storicamente appartenente al capoluogo lombardo, ma è stato ripensato come luogo di incontro e svago, sia nel particolare per i residenti, che in generale per le persone. Il piano terra , per la maggior parte, è di carattere commerciale. Per la socializzazione si trova un ampio spazio pensato per l’organizzazione di eventi al chiuso. In adiacenza trova spazio il bar di quartiere, su doppio livello, raggiungibile anche dalla promenade, attrezzata, in questo punto, per la bella stagione. Altro luogo, a servizio della socialità, è uno degli ingressi dell’edificio a cortina, il quale si presta all’uso espositivo. Team: Davide Cupani, Angelica Crisci, Nadia Coppola.