TRENTINO ALTO ADIGE – EXPO 2015

TRENTINO ALTO ADIGE – EXPO 2015

Porre in risalto il marchio Alto Adige come punta dell’iceberg, partendo dalle sette virtù capitali del territorio altoatesino, e puntando su idee avvincenti per le varie categorie di visitatori. Da questa definizione generale derivano tre obiettivi specifici: 1) trasmettere un’immagine dell’Alto Adige sorprendente ed efficace; 2) utilizzare l’Expo per allacciare contatti d’eccellenza; 3) dare più visibilità e risonanza alla notorietà già acquisita. L’idea progettuale ha come obbiettivo quello di attrarre il visitatore all’interno del padiglione attraverso elementi che riconducono a forme proprie del Trentino Alto Adige. Attraverso una reinterpretazione architettonica dei 7 filoni tematici intrecciandoli con le particolarità tipiche della regione si è provveduto a trasferire tali elementi identitari in un modello espositivo altamente riconoscibile. Le montagne, i fiumi, i boschi, i meleti, i laghi vengono reinterpretati per comporre uno spazio riconoscibile che sia in grado di accogliere e rappresentare uno scorcio della regione, catapultando il fruitore all’interno delle sue particolarità, incuriosendolo e invitandolo ad una esperienza diretta. Welcome desk. All’ingresso del padiglione il visitatore avrà il benvenuto da un caratteristico welcome desk composto da pannelli in legno paralleli che accostati creano un sinuoso gioco di forme che ricorda le tipiche montagne Trentine. Questo luogo di partenza per il percorso espositivo ospiterà i Partners giornalieri che si susseguiranno durante Expo 2015. Dal desk i Partners potranno prendere contatto con i visitatori ed esporre i propri prodotti. Area espositiva. Dal welcome desk i visitatori saranno invitati a partecipare ad un percorso interattivo per scoprire i prodotti, il paesaggio, le persone, l’architettura, la sostenibilità, le tecnologie alpine e la cultura quotidiana tipica del Trentino Alto Adige. I moduli interattivi che compongono il sistema espositivo riprendono i materiali e le forme determinate dal concept, parallelepipedi composti da più lame di legno accostate in parallelo. I moduli espositivi si distinguono in 3 categorie: moduli con pannelli interattivi con cui il visitatore può interagire attraverso schermi touch screen e scoprire informazioni con una partecipazione attiva, moduli con pannelli informativi con info-grafica stampata in plexiglas retroilluminati, moduli per l’esposizione dove il fruitore può scoprire con sensazioni tattili, visive e olfattive le caratteristiche di particolari prodotti tipici. Tutto il sistema è caratterizzato da un’elevata flessibilità di movimento per assecondare le esigenze espositive dei Partners premium, in qualsiasi momento i moduli possono essere cambiati di posizione o ridotti/aumentati di numero, i moduli sono stati pensati con diverse altezze per consentire ai bambini e portatori di handicap di poter godere dell’esposizione. Spazio multimediale. L’area audio/video consente di coinvolgere ancora di più il visitatore in questo viaggio virtuale nella regione, attraverso filmati e riproduzioni audio lo spettatore/visitatore verrà accolto in un’area dotata di sedute e grandi schermi touch screen. Sistema espositivo verticale. A supporto del sistema espositivo principale situato nell’area centrale è stato pensato un sistema di info-grafica retroilluminata all’interno delle lamelle in legno situate nella parete posteriore. Questa parte di esposizione potrà essere un’allestimento permanente per buona parte dell’evento. Il visitatore sarà incuriosito nel vedere il sistema informativo racchiuso all’interno della stessa struttura del padiglione, avvicinandosi potrà conoscere la regione ripercorrendo i 7 temi proposti dal bando. Sarà possibile esplorare uno dei temi anche quando questo non sarà presente all’interno dell’esposizione principale. La struttura potrà inoltre essere utilizzata per creare un sistema espositivo a sospensione per mostrare oggetti e prodotti da un’altro punto di vista, oppure con supporti orizzontali si ha la possibilità di usare la struttura come espositore a parete. Area ristorazione. Una delle parti principali del padiglione è attrezzata per la ristorazione leggera, sarà possibile organizzare eventi di degustazione e assaggi di prodotti tipici del luogo. Un grande bancone ospiterà i visitatori nel conoscere i sapori del Trentino Alto Adige tutto all’ombra di un melo autoctono. Come nelle altre aree si riprende lo stesso concetto di arredo espositivo per il bancone, l’area sarà attrezzata con forno, lavello e sistemi di refrigerazione per gli alimenti. A supporto della ristorazione saranno dedicati parte dei locali nell’area interna. Spazi di servizio. Il locale di servizio all’interno dell’edificio è diviso in due parti per supportare le attività di ristorazione ed esposizione. La prima parte sarà dedicata alle attività di stoccaggio degli elementi espositivi per l’alternarsi dei temi: depliant, moduli espositivi, pezzi di ricambio per allestimento, materiale informativo ecc. La seconda area sarà dedicata alla preparazione e allo stoccaggio degli alimenti per l’utilizzo nell’area ristorazione.Team: Arch. Andrea Cupani,  Arch. Manuele Mossoni.